Imparo con i lapbook

G. Gottardi e G.G. Gottardi
Imparo con i lapbook - Matematica e scienze

Classe terza

Erickson, pagg. 100, Euro 9,90




  IL LIBRO - Il lapbook è un insieme dinamico e creativo di materiali che rientra nella sfera del «learning by doing» (imparare facendo), in cui l’alunno è al centro del proprio apprendimento. Si tratta della costruzione di cartellette di cartoncino di diverse dimensioni e formati che servono per contenere tutti gli elementi (disegni, fotografie, brevi descrizioni, ecc.) realizzati su un argomento. Questo libro, declinazione operativa delle indicazioni contenute in Il mio primo lapbook, è dedicato nello specifico all’apprendimento di alcuni argomenti classici del programma di matematica e scienze della terza classe della scuola primaria.

Raccoglie tutte le indicazioni e i materiali per permettere ai bambini di costruire in autonomia 3 lapbook di tipologie diverse sugli argomenti principali del curricolo della materia.



I materiali per costruire i lapbook:

- Le quattro operazioni
- Le unità di misura
- Dal nucleo all'esosfera

  UN BRANO - "Questo lapbook ti aiuterà a studiare le regole delle quattro operazioni altre a raccogliere tutte l proprietà delle operazioni in un'unica cartelletta, troverai dei validi strumenti per capire meglio come funzionano le operazioni: i blocchi, l'abaco e i quadratini per gli schieramenti ti aiuteranno a concretizzare il lavoro, rendendo più facile svolgere i calcoli".

L'aggressività dei bambini

il congedo dei genitori


  Chi per lavoro deve lasciare i propri bambini alle cure di altri, non deve preoccuparsi per l'eventuale sviluppo di aggressività dei piccoli

 
  Quando si deve tornare a lavorare dopo la nascita di un bambino è sempre un problema: si deve affidare la cura del piccolo a persone che non sono i suoi genitori e soprattutto quando si devono affidare alle cure dell’asilo nido, ci si preoccupa su come tale scelta ne influenzerà lo sviluppo e in particolare lo sviluppo di aggressività.
Uno studio norvegese ha cercato di capire quali sono i livelli di aggressività nei bambini affidati alle cure non parentali diurne rispetto a quelli accuditi dai genitori: sono stati analizzati i dati relativi a 100 bambini relativi al loro stato di aggressività a 6 mesi, 1,2,3 e 4 anni.
In ognuna delle fasi indicate,  gli insegnati a cui questi bambini erano affidati hanno rilevato la tendenza dei piccoli a mordere, spingere e colpire.
All’età di 2 anni i bambini affidati alle cure non parentali molto presto,  hanno evidenziato livelli di aggressività leggermente superiori rispetto agli altri, ma poi all’età di 4 anni i livelli di aggressività sono diventati praticamente gli stessi per tutti i bambini, indipendentemente dall’età a cui erano stati affidati alle cure non parentali.

Imparo con i lapbook


G. Gottardi e G.G. Gottardi
Imparo con i lapbook - Italiano, storia e geografia

Classe terza

Erickson, pagg. 100, Euro 9,90



  IL LIBRO - Il lapbook è un insieme dinamico e creativo di materiali che rientra nella sfera del «learning by doing» (imparare facendo), in cui l’alunno è al centro del proprio apprendimento. Si tratta della costruzione di cartellette di cartoncino di diverse dimensioni e formati che servono per contenere tutti gli elementi (disegni, fotografie, brevi descrizioni, ecc.) realizzati su un argomento. 

Questo libro, declinazione operativa delle indicazioni contenute in Il mio primo lapbook, è dedicato nello specifico all’apprendimento di alcuni argomenti classici del programma di italiano, storia e geografia nella terza classe della scuola primaria.

Raccoglie tutte le indicazioni e i materiali per permettere ai bambini di costruire in autonomia 4 lapbook di tipologie diverse sugli argomenti principali del curricolo della materia.


I materiali per costruire i lapbook:
- La fiaba
- La frase minima
- Dal Big Bang all'uomo
- Il clima e gli ambienti

  UN BRANO - "Questo lapbook ti accompagnerà nello studio del genere letterario della fiaba. In un'unica cartelletta potrai raccogliere gli aspetti principali e le nozioni fondamentali per imparare ad analizzare e poi a scrivere le tue fiabe. Scoprirai e approfondirai la vita dei fiabisti famosi, i luoghi presenti nelle narrazioni e come vengono chiamati i protagonisti delle fiabe in tutto il mondo."

Il cane? Migliore amico ma anche un toccasana per la salute dei bimbi

Il cane? Migliore amico ma anche un toccasana per la salute dei bimbi


 Secondo studi recenti potenzia il loro sistema immunitario e li fa crescere più equilibrati

La battaglia sui vaccini (umani) è più rovente dell'insolito clima torrido e siccitoso di questa primavera e nei talk show le voci dei contendenti si alterano e si scambiano parole da trivio.

  Fatto sta che il governo ha deciso per l'obbligo di 12 vaccinazioni nei bambini, pena segnalazioni alle varie autorità con megasanzioni ai genitori, esclusione dalle scuole e financo la messa in discussione della patria potestà. Lo scopo è nobile: immunizzare la maggior parte dei giovani contro malattie potenzialmente molto pericolose preservando la salute di tutti, tanto più che si tratta di una prevenzione interamente pagata dal sistema sanitario nazionale, disposto a sborsare non pochi soldi pur di avere una popolazione potenzialmente più sana e non dovere sborsare più quattrini domani, qualora si ammali. Manifestazioni di piazza, petizioni, ma anche impugnazioni da parte di regioni virtuose si sprecano e sicuramente qualcosa sarà da rivedere, perché è il modo che «offende» non lo scopo. Vista la generosità del governo nell'aprire i cordoni della borsa per la prevenzione sanitaria sarebbe opportuno prendere in considerazione anche i recenti studi che riguardano la convivenza tra animali d'affezione (i cosiddetti pet) i bambini e gli anziani e gli enormi benefici in termini di buona salute che questa frequentazione comporta. Varrebbe la pena spendere due soldini anche qui e non caricare le prestazioni medico veterinarie del 22 per cento di Iva, come si trattasse di aragoste e Champagne, facendo recuperare un ridicolo 19 per cento fino a 380 euro con una robusta franchigia entro la quale non si recupera un bel niente.

L’ecologia spiegata ai bambini

Marco Rizzo e La Tram 
L’ecologia spiegata ai bambini
BeccoGiallo, pagg. 48, Euro 13,00


  IL LIBRO - La volpe Sandy sentiva che qualcosa, nel suo piccolo mondo, non andava per il verso giusto.
Ma solo grazie al pellicano Ettore si accorse che attorno a lei le foreste venivano abbattute senza sosta, gli incendi divoravano l’erba, i ghiacciai si scioglievano e la barriera corallina ormai stava scomparendo. La situazione era critica, ma qualcosa poteva ancora essere fatto…
Questo libro è uno strumento per cominciare a parlare di sostenibilità e tutela del pianeta con i più piccoli.

  UN BRANO - "L'acqua era sporca, 
arrivava dalla montagna
 e stava invadendo le vie della città. 
Trasporto Sandy per parecchio tempo e tanta strada...
 fino a farla giungere in mare.

Lì, per sua fortuna, 
venne notata da un pellicano che si trovava per caso 
da quelle parti... Il pellicano si lancio in acqua
 e accolse Sandy nella sua enorme bocca!"


Il mio primo corso di disegno

Giulia Alfieri

Il mio primo corso di disegno

Primo Volo, pagg. 48, Euro 5,90

  IL LIBRO - Con II mio primo corso di disegno, i bambini imparano a disegnare partendo dalle forme geometriche fondamentali.

 Vengono Illustrati e spiegati dettagliatamente i vari passaggi, insegnando ad osservare la realtà, a modulare l'intensità del tratto e a padroneggiare le diverse tecniche di colorazione. 

Alla fine del libro, il bambino avrà acquisito le abilità necessarie per rappresentare il mondo che lo circonda e per esprimere la propria fantasia in ogni disegno.


  UN BRANO - "Anche per disegnare una pera si può partire da una forma geometrica semplice.

La frutta 

  Inizia disegnando un triangolo come
 quello della figura 

 Osserva bene il disegno: all'interno del
triangolo puoi disegnare due cerchi.


Il nuovo pensare e scrivere 2-3

Michela Furia 

Il nuovo pensare e scrivere 2-3

Casa Editrice Vestigium, pagg. 128, Euro 14,90


  IL LIBRO - Il nuovo pensare e scrivere 2-3, nel grande formato di cm 21 x 28 a colori, è un libro dedicato all'apprendimento dell'italiano scritto destinato ai bambini di seconda e terza elementare. Vengono presentate e spiegate le diverse tipologie testuali come il testo descrittivo, narrativo, la lettera e il testo poetico sia attraverso una ricca produzione di esempi svolti, che con schemi specifici per illustrare come strutturare e organizzare un elaborato. Si tratta di un vero e proprio corso di scrittura efficace e divertente, ricco di esercizi presentati sotto forma di giochi, che trasformano l'apprendimento in un percorso allegro e stimolante, anche grazie alle numerose illustrazioni a colori.

  UN BRANO - "Al supermercato con papà

  Il sabato pomeriggio è un giorno speciale: io e mio padre andiamo al supermercato a fare la spesa, solo noi due perché la mamma lavora. Per prima cosa prendiamo il carrello, poi tiro fuori la lista delle cose che dobbiamo comprare.

  Io ho il compito di leggere, mentre mio padre cerca gli oggetti tra i vari ripieni.
  Mi piace molto il supermercato: è pieno di colori, suoni, rumori e c'è tanta gente che si aggira tra gli scaffali.

  Quando arriviamo al reparto dolci, so già che mio padre, che è goloso quanto me, mi farà scegliere un dolcetto da dividere con lui e qualcosa da riportare alla mamma.
  Quando abbiamo terminato la spesa, mi offre un gelato o una cioccolata calda al bar.
  Poi carichiamo la spesa in macchina, rimettiamo a posto il carrello e torniamo a casa. 

Il mio primo libro dei numeri

Giulia Alfieri

Il mio primo libro dei numeri
Primo Volo, pagg. 48, Euro 5,90


  IL LIBRO - Il mio primo libro dei numeri accompagna i bambini nel mondo della matematica, introducendoli innanzitutto ai concetti di "più grande" e "più piccolo", "più alto" e "più basso", "prima" e "dopo". 

  Successivamente vengono affrontati i numeri da 0 a 10, insegnando a scriverli correttamente e soprattutto ad afferrarne pienamente il significato.

  Il libro è completato da una serie di divertenti giochi matematici che servono a fissare i concetti acquisiti.

  UN BRANO - "Colora quanti bottoni ha il clown e 
colora di rosso.

Conta quanti cappellini ha il clown e 
coloralo di verde.

Conta i fiori e colorali di celeste.

Colora i palloncini e poi contali.
Metti una X nella casella del bambino che ne ha di più.